Aspartame, saccarosio, stevia e fruttosio: quali zuccheri assumere.

Quando si vuole ridurre il consumo di saccarosio si tende a sostituire lo zucchero, contenente glucosio, con i dolcificanti, che ne sono privi, perché si pensa che possa essere un'alternativa più salutare per il nostro organismo. E invece non è la soluzione giusta per cercare di ridurre la quantità di zuccheri da ingerire.
Secondo il professore Franco Berrino, i dolcificanti quali la stevia e l'aspartame, pur essendo privi di glucosio, ne facilitano l'assorbimento. Paradossalmente coloro che tendono a sostituire lo zucchero con i dolcificanti sono maggiormente soggetti a contrarre il diabete perchè i valori del glucosio aumentano considerevolmente, soprattutto se la loro assunzione è accompagnata da cibi molto dolci come la combinazione di un caffè dolcificato con stevia o aspartame e un cornetto. Per tali motivi, il professore consiglia di usare dolcificanti del tutto naturali quali la frutta e il miele che, oltre al fruttosio, contengono tante altre sostanze che ne mitigano gli effetti.
Autore pat7973
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Scelti da Noi

stomaco sano in 3 minuti - rimedi naturali

stomaco sano in 3 minuti - rimedi naturali

Può capitare a tutti dopo un pasto di sentire una certa pesantezza, u...
anatomia dei muscoli del torace

anatomia dei muscoli del torace

I muscoli del torace permettono di effettuare movimenti di adduzione e...
il vino moderno è dannoso, ecco il perché!

il vino moderno è dannoso, ecco il perché!

In ogni tavola italiana durante l'ora di pranzo e di cena, la bottigli...
salute - che cos'è l'agopuntura

salute - che cos'è l'agopuntura

L'agopuntura è un metodo di cura che consiste nell'infissione...
blefarite - cause, sintomi e terapia

blefarite - cause, sintomi e terapia

Per blefarite si intende un processo infiammatorio subacuto o cronico ...
esercizi per dimagrire con 15 minuti al giorno

esercizi per dimagrire con 15 minuti al giorno

Come eliminare bruciare calorie con esercizi di soli 15 minuti. Ecco u...

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!