ARTEMISIA ANNUA, la Pianta Capace di distruggere le Cellule Tumorali

Da tempo forse avrete letto sui social titoloni che descrivono l'Artemisia Annua come l'erba magica capace di distruggere le cellule cancerose in poche ore, notizia che incuriosì molte persone ma fece innervosire chi vede in queste tipologie di notizie sempre delle "bufale" (notizie false, inventate per diversi scopi), solo perché non si tratta di informazioni rese ufficiali. Ma vediamo di fare un po' di chiarezza su tutto ciò che riguarda questa pianta tanto cercata ed acclamata.

L'Artemisia Annua sarebbe capace di sconfiggere il 98% delle cellule tumorali in soli 16 ore, per questo è stata sopranominata la Cancer Smart Bomb, ossia una bomba intelligente contro il cancro, poiché non attacca le celule sane ma soltanto quelle malate. Sull'Artemisia, sono stati effettuati diversi esperimenti in vitro e grazie a questi studi si è mostrata efficace nella distruzione del 75-80% delle cellule tumorali in soli 8 ore. Nell'antichità quest'erba miracolosa veniva utilizzata come efficace antimalarico, mentre negli ultimi anni è stato riscoperto il suo potere anti-tumorale.

Il suo utilizzo ha incuriosito molti Italiani, e vanta un "fan club" su Facebook gestito da Amedeo Gioia, colui che ha curato un tumore alla vescica grazie proprio all'Artemisia Annua abbinata ad un'alimentazione vegetariana, quasi vegana. Quando i medici volevano operarlo per rimuovere chirurgicamente tumore, prostata e un tratto dell'intestino, una volta aperto il basso ventre, i medici notano la massa tumorale troppo invasiva che avrebbe messo in pericolo durante l'intervento la vita di Amedeo Gioia, sessantottene, già malato di cuore, quindi decidono di ricucire e chiudere tutto.

Informano i parenti sul dolore che avrebbe provato il paziente nei giorni a seguire, data l'importanza del tumore ritenuto non operabile e consigliarono una terapia del dolore. Il figlio si mise alla ricerca su internet di erbe che potessero sostituire la dannosissima morfina ma si trovò a scoprire l'Artemisia Annua, nel frattempo Gioia rifiutò totalmente la chemioterapia consigliata in ospedale, ricevendo così la notizia di un'aspettativa di vita di una settimana, massimo due mesi.

Acquistarono la versione alcolica, e fecero d'intuito, visto che nessun medico saprebbe aiutare in questi casi. Dopo 2 giorni di somministrazione sparirono i dolori fortissimi, e dopo 6 giorni un'ecografia confermò l'assenza del tumore, con lo stupore di tutti, e, ovviamente, l'incredulità dei medici.

Nel video che vi alleghiamo potete leggere coi vostri occhi i dati e le fonti che confermano le virtù curative di quest'erba sicuramente sottovalutata.

Autore Strega
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!