Anatomia dei muscoli della spalla

La spalla rappresenta un complesso sistema di articolazioni, è infatti possibile distinguerne di 5 tipi, di cui alcune vere ed alcune false. Quelle vere che rappresentano delle articolazioni realmente esistenti tra due capi ossei sono: la scapolo-omerale, l'acromion-claverare e la sterno-claveare mentre uqlle false sono la scapolo toracica e l'articolazione sottodeltoidea. Sono chiamate false perchè non sono formate da due capi ossei che si uniscono ma rappresentano piuttosto lo scorrimento tra dei tessuti che permettono dei movimenti.

I muscoli più importanti della spalla sono:

  • il deltoide, che è formato da 7 sezioni, più semplicemente divise in fasci anteriori, medi e posteriori che origina dalla clavicola anteriormente, dall'acromion medialmente e dalla spina della scapola posteriormente ed è responsabile dell'azione dell'abduzione dell'omero coi fasci medi, della flessione con quelli anteriori e coadiuva l'estensione con quelli posteriori.
  • il sovraspinoso che origina dal margine superiore della spina della scapola e va ad inserirsi sull'omero. E' responsabile insieme al deltoide dell'abduzione dell'omero.
  • l'infraspinoso che origina sulla scapola sotto la sua spina che inserendosi posteriormente al tubercolo maggiore permette l'extrarotazione d'omero.
  • il sottoscapolare che origina nella fascia toracica della scapola ed inserendosi anteriormente nel piccolo tubercolo permette l'intrarotazione d'omero.

In questo filmato si analizzerà il funzionamento dei muscoli della spalla che connettono il cingolo scapolare con l'omero.

Autore vallealpone
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!