Alimentazione - Il cavolo e le sue proprietà

Il cavolo possiede numerose qualità incontestabili, contiene zolfo in abbondanza, arsenico, calcio e iodio: è eupeptico, rimineralizzante, ricostituente. Per chi ha eliminato la carne dalla propria dieta e teme di andare incontro a una carenza di azoto, non si deve preoccupare perché il cavolo ne è ricco.

Ricchissimo anche di vitamine, è antiscorbutico, energetico e dà un bel colorito alla carnagione. Il cavolo inoltre è indispensabile per l'intestino dato che contiene la mucillagine, lo zolfo e sali potassici che però quest'ultimi svaniscono se il cavolo viene cotto in una pentola d'acqua.

La cottura in acqua lo priva di molte sue qualità preziose, invece se mangiate il cavolo crudo, preferibilmente tagliato e condito con un po' di olio, sale e limone i suoi principi rimangono inalterati.

Talvolta è necessario farlo bollire per utilizzarne il brodo a scopi terapeutici. Il brodo concentrato e non salato, ottenuto con 60 gr di cavolo cotto a lungo in un litro d'acqua, e al quale si aggiungono 70 gr di miele, tonifica i bronchi e contribuisce a combattere le affezioni polmonari.

In tutti i casi di debolezza polmonare, bisogna mangiarlo crudo per trar profitto della sua essenza solforata, che è volatile. Rileviamo, per inciso, che questo zolfo costituisce un rimedio della seborrea grassa della pelle e di certi  eczemi.Infine, il cavolo grazie alle sue proprietà è un ottimo alimento contro le malattie.

Autore Nova
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!